Il Palio di Siena è una manifestazione d’origini antichissime e nota in tutto il mondo. Come vuole la tradizione si svolge ogni anno, nei mesi di luglio ed agosto, nella bellissima città medievale toscana. Una gara tra Contrade, ovvero tra i membri delle zone in cui è divisa la città, che – con i propri colori distintivi e stemmi – si sfidano attraverso appassionanti corse a cavallo in abiti d’epoca nella piazza più bella del centro: Piazza del Campo.

Per assistere a questo evento ti basta percorrere la strada per Siena in auto: da Foiano della Chiana arriverai a destinazione in meno di un’ora.

Palio di Siena, una manifestazione dalle origini antiche

L’origine della corsa del Palio è davvero molto antica e la si fa risalire addirittura al Seicento. Già in questi in tempi, infatti, si riescono a trovare documenti che narrano di corse con i cavalli. Il Palio, però, non è solo un evento, ma fa parte della storia, tradizione e cultura dei senesi che lavorano tutto l’anno per rendere questo evento indimenticali e permettere alla loro Contrada di portare a casa la vittoria.

In occasione della manifestazione la città viene addobbata per settimane intere a festa, con le bandiere e gli stemmi esposti nelle strade in modo da mostrare le differenti Contrade. Il giorno della corsa, invece, l’attenzione si sposta tutta su Piazza del Campo dove avvengono le gare. Già dal mattino la città si mostra in tutto il suo splendore e, dopo la Messa del Fantino, iniziano a tenersi le prove. Solo a metà mattina, poi, di fronte al Palazzo Comunale viene effettuata la cosiddetta “segnatura dei fantini”ovvero i cavalieri che, sui loro destrieri, correranno al Palio. Un particolare è degno di nota: una volta scelti i fantini non potranno essere più sostituiti.

La festa prosegue fino al pomeriggio quando ogni Contrada riceve la benedizione per il cavallo, iniziando una sfilata in costume d’epoca che dalle vie interne si sposta verso Piazza del Campo. Solo quando il corteo arriva a destinazione, con lo scoppio di un mortaretto, potrà iniziare la gara vera e propria, una corsa di tre giri sulla piazza, tra vie, curve e punti stretti. Vince il primo cavallo che taglia il traguardo, anche senza il suo fantino.

Palio di Siena, come prepararsi alla festa

Nella giornata del Palio, Siena è tutta una festa. Per prepararsi al meglio e godersi lo spettacolo, meglio arrivare preparati. Per trovare un posto in piazza meglio arrivare nel primo pomeriggio, quando ancora si stanno svolgendo le benedizioni dei cavalli. Chi non ha mai visto Siena, però, può arrivare qui già dal mattino e scoprire alcuni dei luoghi più rappresentativi della città, come il Duomo, il Museo civico con le sue opere oppure salire sulla Torre del Mangia dove si potrà godere di un panorama mozzafiato sull’intera città e la piazza centrale.

In questo particolare giorno dell’anno è possibile noleggiare, a pagamento, alcune postazioni per assistere comodamente al Palio di Siena, nelle tribune e nei balconi affacciati sul luogo della corsa.

Vuoi vivere la magia del Palio di Siena? Allora prenota una o più notti in suite! Per informazioni Contattateci subito o prenotate la vostra stanza online.